Loading....

Mangiare Bene!

MANGIARE BENE E SPENDERE POCO: MISSIONE POSSIBILE

È davvero così difficile mangiare sano e spendere poco? In effetti, questo è vero solo se il cambiamento che operiamo è limitato a sostituire i prodotti che acquistiamo generalmente con altri che riteniamo più sani, ma senza contemporaneamente modificare le nostre abitudini quotidiane.

Come sappiamo, al supermercato, i prodotti che consumiamo hanno un prezzo decisamente più alto se sono in versione Light, Bio, Senza Lattosio, Senza Glutine, Senza Zuccheri. Questo ci spinge a pensare che, se vogliamo alimenti più sani, dobbiamo necessariamente spendere di più.

È pur vero che la probabilità di acquistare cibo di bassa qualità è più elevata quando ci orientiamo su ciò che è particolarmente economico; infatti, come abbiamo ricordato più volte anche nel corso della campagna Crescere a tavola dello scorso anno, la diseguaglianza economica influisce sulle abitudini alimentari. Potremmo però scoprire che organizzare bene la spesa e i pasti, programmandoli durante la settimana e ritornando a una cucina semplice, come la tradizione mediterranea ci insegna, permette non solo di  avere un’alimentazione sana, ma anche di risparmiare sulla spesa.

Le nostre nonne cucinavano in modo gustoso con ingredienti semplici e freschi. Chi non ha tra i ricordi una buona pasta al pomodoro fresco e basilico, un risotto ai funghi, o persino le cotolette, o una buona frittata con le verdure di stagione? Andiamo spesso alla ricerca del gusto, e pensiamo che per ottenerlo dobbiamo “pasticciare” ogni piatto con formaggi a pasta filata, insaccati, aromi artificiali, brodi vegetali pronti, dimenticando come tutto può cambiare sapore con un soffritto leggero di cipolla in olio extravergine di oliva. Va ricordato che è possibile usare il soffritto anche in dieta dimagrante, perché, con le dovute attenzioni, è in grado di stimolare il fegato e quindi il metabolismo. Anche l’aggiunta di  basilico, di rosmarino e altre erbe aromatiche può fare la differenza, così come una spolverata di parmigiano.

DIETA SANA ED EQUILIBRATA: UNA MANO SUL CUORE, UNA SUL PORTAFOGLI

Sempre più studi, ormai, confermano che una dieta basata prevalentemente sul consumo di cereali integrali, legumi, verdure e frutta fresca e semi oleaginosi, come la Dieta Mediterranea, è più salutare e può essere efficace nel prevenire numerose patologie. Queste indicazioni sono inserite nel Codice Europeo Contro il Cancro, che raccomanda inoltre di limitare il consumo di cibi ricchi di zucchero e grassi, carni rosse e alimenti ricchi di sale, così come di evitare bevande zuccherate e carni conservate. Tutti cibi che, se consumati in eccesso, hanno un impatto negativo non solo sulla nostra salute e sull’ambiente, ma, senza dubbio, anche sul nostro portafogli.

È da preferire, invece, una dieta povera, come viene spesso definita la dieta mediterranea dei nostri antenati, ma ricca di salute. Povera perché, in effetti, si basa su ingredienti semplici, prevalentemente vegetali. Infatti, è proprio il consumo eccessivo, giornaliero, di carni, formaggi, insaccati, cibi pronti, prodotti da forno confezionati, merendine e snack, fa lievitare il costo della nostra spesa e soprattutto, non può essere considerato un modo di mangiar sano.

Imparare a inserire nel nostro menù settimanale legumi, verdure fresche di stagione, cereali integrali e pane fresco, pesce azzurro, sostituendo pian piano qualche piatto a base di carne, formaggi e salumi, ci permette non soltanto di risparmiare sulla spesa, ma soprattutto di investire sulla nostra salute. Pensate alla differenza che può fare ridurre il consumo di carne o di formaggi, ad esempio, da tre volte a settimana (in molti casi è persino più frequente) a una sola volta, a vantaggio di due porzioni in più di legumi, economici e salutari. A differenza di altri cibi, infatti, grazie al loro contenuto di fibre, essi ci permettono di saziarci molto più velocemente e con un quantitativo di calorie e di grassi saturi inferiore rispetto a carni e formaggi.

One thought on “Mangiare Bene!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Back To Top